OSPITI

NUMERI IN ARIA

LUIGI CIVALLERI
Divulgatore scientifico. Matematico di formazione, ha lavorato alla NASA e nelle principali case editrici italiane. Insegna attualmente comunicazione scientifica alla SISSA di Trieste. Nel 2015 ha curato la mostra NUMERI. Tutto ciò che conta da zero a infinito presso il palazzo delle esposizioni di Roma.

VINCENZO FANO
Insegna Logica e Filosofia della scienza nell’Università di Urbino, studioso di Storia e Filosofia della fisica nonché di Storia e Filosofia della psicologia; la sua ricerca si è concentrata soprattutto sul problema del rapporto fra modelli matematici, esperienza e realtà. Autore di Filosofia dell’evidenza, CLUEB, 1993, L’orologio di Einstein, CLUEB 2002, Comprendere la scienza, Liguori 2005, I paradossi di Zenone, Carocci 2012, Lettere immaginarie di Democrito a sua figlia, Carocci, 2018. È membro effettivo dell’Academie Internationale des Philosophie de la science.

FRANCESCO VACCARINO
Francesco Vaccarino è matematico e lavora sui diversi aspetti della analisi topologica dei dati e sulla topologia computazionale. Ha partecipato a incontri al Congresso Internazionale dei Matematici ICM 2006 di Madrid, alla Summer School in Algebraic Geometry 2005, Netsci 2014, 2015, 2016, JMM AMS MAA 2017. Come giornalista scientifico scrive regolarmente su Tuttoscienze e insieme a Gabriele Beccaria ha pubblicato il libro Prima che accada.

NUMERI IN TESTA

FABIO BERTON
È ricercatore presso il Dipartimento di Economia e Statistica dell’Università di Torino, dove insegna Macroeconomia ed Economia del Lavoro, e presso il LABORatorio R. Revelli – Centro Studi sul Lavoro. I suoi interessi si rivolgono principalmente alla ricerca applicata sui temi delle dinamiche delle carriere lavorative, delle riforme del mercato del lavoro e, più recentemente, dell’accumulazione di capitale umano.

PIETRO ORTOLEVA
Torinese di origine, è oggi Professor of Economics and Public Affairs presso il dipartimento di Economia della Princeton University e la Woodrow Wilson School. Si occupa, tra le altre cose, di teoria delle decisioni, di economia comportamentale, e dello studio dei processi cognitivi nelle scelte economiche e politiche.

EUGENIO MIRTI
Eugenio Mirti è nato a Torino; suona la chitarra, insegna musica, studia cinese, ha scritto tante parole per Jazzit e Jazzespresso. Ha due figlie bellissime.

ALESSIO CIMARELLI
Data scientist e sviluppatore web di professione, è appassionato di fumetto e cinema nel tempo libero. Dopo la laurea in fisica all’Università Sapienza di Roma, ha conseguito il master in Comunicazione della Scienza alla SISSA di Trieste e ha cominciato a girare l’Italia, tra giornali, uffici stampa e ricerca pura. È co-fondatore di Dataninja e onData, si occupa di innovazione data-driven e machine learning applicato in ambito giornalistico e nel settore no-profit. È membro della comunità Spaghetti Open Data e ormai scrive quasi più in Javascript e Python che in italiano o inglese.

VINCENZO CRUPI
È Professore Associato in Logica e Filosofia della Scienza presso il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione e Direttore del Centro Interdipartimentale di Logica, Linguaggio e Cognizione dell’Università di Torino. Ha conseguito il Master in Philosophy and History of Science della London School of Economics e poi, a Torino, il Dottorato in Filosofia. In seguito ha svolto la sua attività di ricerca in diverse sedi in Italia e all’estero, tra cui Trento, Marsiglia, e Monaco di Baviera. È docente dei Corsi di Laurea Triennale e Magistrale in Filosofia e del Corso di Laurea Triennale di Economia e Statistica per le Organizzazioni. A partire dai suoi interessi di studio di teoria della decisione e scienze cognitive, ha lavorato come formatore e consulente soprattutto in ambito medico e sanitario. La comunicazione efficace di informazioni scientifiche e la comprensione del rischio sono stati temi centrali per le sue collaborazioni con ASL Città di Torino, Agenzia Regionale di Sanità Toscana, Società Italiana di Medicina di Emergenza Urgenza (SIMEU) e Reale Mutua Assicurazioni.

FABRIZIO ELIA
Medico, lavora presso l’Area Critica dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino. Si interessa di come pensano e prendono decisioni medici e pazienti. Non ha mai capito nulla di matematica ma si è trovato ad avere a che fare con i numeri per necessità. Quando può, prende un volo per l’Africa.

NUMERI IN PANCIA

TAXI 1729
È una società che si occupa di formazione e comunicazione scientifica attraverso il piacere dei numeri, della conoscenza che regalano e di quelle che esigono, ma soprattutto dello spirito di avventura e di pura bellezza che spesso sanno racchiudere.

JACOPO OTTAVIANI
È ICFJ Knight Fellow e lavora come data editor per Code for Africa, dove costruisce gruppi di sviluppatori, designer e storyteller per produrre giornalismo transnazionale e creare strumenti digitali per l’informazione e l’attivismo civico. I suoi lavori sono apparsi, tra gli altri, su Guardian, Al Jazeera International, El País, De Correspondent e Internazionale. Nel 2015 ha ricevuto il Dig Awards e il Lorenzo Natali Media Prize per il progetto E-waste Republic, un reportage sul mercato dei rifiuti elettronici in Ghana e nel mondo che combina video, testo, foto e interactives. Nel 2014 ha partecipato al progetto The migrants files, un progetto di data journalism internazionale sulla migrazione in Europa premiato con i Data Journalism Awards e gli European Press Awards. Nello stesso hanno ha coordinato Generation E, il primo progetto di crowdsourcing di storie sulla migrazione giovanile in Europa. Nel 2016 ha pubblicato Lungs of the Earth, un viaggio appassionante attraverso le foreste pluviali del mondo e Borderline, un atlante interattivo delle migrazioni in Europa. Nel 2017 ha realizzato progetti come Slumscapes (in collaborazione con Thomson Reuters Foundation) e il portale open data Search and rescue in collaborazione con Medici Senza Frontiere.

CHIARA VALERIO
Matematica di formazione, vive e lavora a Roma. Ha scritto narrativa, ma anche per il teatro e per la radio. È responsabile della narrativa italiana per Marsilio Editore e collabora con La Repubblica e il mensile Amica; co-cura inoltre il programma Ad Alta voce di Rai Radio 3 e sempre su Radio 3 conduce il programma L’isola deserta. Ha pubblicato Per complicare le cose per Robin Edizione, Spiaggia libera tutti per Laterza e il suo ultimo romanzo è Storia umana della matematica, pubblicato nel 2016 da Einaudi.

GIOVANNA COSENZA
Laureata in filosofia, ha conseguito il dottorato in Semiotica sotto la direzione di Umberto Eco all’Università di Bologna, dove ha proseguito con una borsa di studio per attività di ricerca post-dottorato e infine ha preso servizio come ricercatrice nel 2000. Oggi è professore ordinario presso il Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna, dove insegna Semiotica e Semiotica dei nuovi media per la laurea triennale in Scienze della Comunicazione, Semiotica dei consumi per la laurea Magistrale in Semiotica.